Pubblicità

 romasocialnetwork-spiare 

investigazioni-private-occhio

 

annunci-gratis

 

romasocialnetwork-iospio

Allarmi portatili


Allarmi antiaggressione

 



entra community

Formazione

 banner corso

Cellulari Spia

banner cellulari spia

Utenti On-line

0 utenti e 83 visitatori online

Attività Community

 

Cinque strumenti per gestire (e proteggere) le vostre password

password-manager1-largeArriverà il giorno in cui i tuoi account e i tuoi dati personali saranno accessibili solo attraverso lo scan della retina, delle impronte digitali o del profilo vocale, probabilmente prima di quanto pensi. Nel frattempo, però, ti tocca continuare ad affidare ogni byte della tua cloud ai caratteri alfanumerici di una o più password. E conviene stare attenti al tipo di password che si sceglie, perché nonstante tutti i progressi compiuti in fatto di cybersicurezza, una password debole è un tappeto di vellulto spiegato a favore di chiunque voglia appropriarsi di dati personali (come ad esempio quelli della tua carta di credito).

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, numerose aziende e corporazioni utilizzano frequentemente password debolissime, basti pensare che la più diffusa è al momento “Password1”, seguita da altre geniali combinazioni del calibro di “12345678” e “Administrator1”. Per massimizzare la sicurezza dei propri dati, gli esperti consigliano non solo di scegliere password complesse e di difficile intuizione, ma anche di selezionarne una per ogni singolo servizio web utilizzato. Così facendo, si evita il rischio che, una volta che la tua password fosse individuata, possa essere utilizzata per violare anche il resto dei tuoi account.

Se già vi state preoccupando di dover imparare a memoria decine di intricate stringhe di caratteri, state sereni. In Rete si trovano decine di strumenti studiati appositamente per la gestione delle password. Ne abbiamo individuati cinque fra i migliori.

1.Password Chameleon
La maggior parte dei password management tool si articola come una sorta di registro in cui elencare tutti i tuoi account e le relative password, che a sua volta è protetto da una unica password. Password Chameleon invece funziona in maniera diversa: ti chiede di selezionare (e ricordare) una singola password per accedere al servizio, solo che invece di tenere traccia delle altre tue password le genera automaticamente a partire dal nome del sito a cui fa riferimento l’account con la tua password selezionata all’inizio.  Le password generate da PC a partire dalla tua password iniziale sono le stesse per ogni servizio e non sono generate a partire da un algoritmo SHA-1.

2.LastPass
Spesso, però, hai anche bisogno di ricordare un nome utente, soprattutto quando ti sei abituato a contrabbandare la tua memoria con i comodi cookie del tuo browser. LastPass ti fornisce uno spazio in cui stoccare e organizzare username, password ed eventuali annotazioni, da qualunque dei tuoi dispositivi connessi. LastPass cifra tutte queste informazioni localmente sul tuo PC, in modo che anche se qualcuno riesce a soffiarti la password madre di accesso, non sarà in grado di accedere ai tuoi dati.

3.Sticky Password
Sticky Password è un buon strumento che consente di mettere in sicurezza un numero limitato di password collegate a un numero illimitato di account utente. Nella versione gratuitamente scaricabile presenta funzionalità di compilazione automatica dei form per il sign-up e una versione per l’utilizzo da chiavetta USB. Nella versione a pagamento fornisce un’applicazione per iPhone e la possibilità di sbloccare il database utilizzando un dispositivo mobile con bluetooth.

4. RoboForm
RoboForm invece punta sulla semplicità di utilizzo. Una volta installato, questo tool ti consente di salvare e cifrare username e password nel momento stesso in cui questi vengono selezionati, in fase di creazione dell’account. Volendo, è possibile chiedere a RoboForm di creare delle password sicure per ogni servizio e di ricordarle. In questo modo, sarà possibile accedere ai vari account con un solo click

5. Password Director
È uno degli strumenti più completi attualmente disponibili. Meno facile da utilizzare rispetto a un LastPass o a un RoboForm, Password Director è particolarmente indicato per chi deve gestire un alto numero di password, analizzare la sicurezza di quelle esistenti, registrarne di nuove e creare un database trasferibile contenente informazioni di diversa natura come, numero di carta di credito, codici PIN etc. C’è inoltre la possibilità di inserire password con una tastiera a schermo per evitare possibili incursioni da parte di keylogger.

Fonte Panorama

Commenti (0)

Cancel or